V quaresima – Omelia di d.Ivo

Omelia V domenica di quaresima A Gv 11, 1-56 #noncirestachepiangere 1. Solitudini Ancora un’omelia affidata soltanto al testo scritto. Pronunciata davanti a nessuno. Una parola detta senza vedere il volto dell’interlocutore, senza la possibilità di modulare la voce o di ritmare lo scorrere delle parole in relazione al feedback dei Read more…

Una nuova speranza

“Signore, se tu fossi stato qui, mio fratello non sarebbe morto!” Un grido di dolore, di sconforto; c’era una speranza, che Gesù arrivasse in tempo per salvarlo, per guarirlo… ma così non è stato: Lazzaro è morto. Si dice che “la speranza è l’ultima a morire”, e qui è morta. Read more…

Andare sempre oltre

Un seme di Vangelo (Mt 17, 1-9) Il Vangelo di questa domenica ci fa contemplare l’episodio della Trasfigurazione di Gesù. Un momento sorprendente, affascinante, un’estasi per i tre fortunati discepoli che sono presenti a questo spettacolo; Pietro esclama «Signore, è bello per noi essere qui! Facciamo qui tre capanne». Sì, Read more…

Principianti o “perfetti”?

Un seme di Vangelo (Mt 5, 38-48) Per non essere frainteso, Gesù conclude il suo lungo insegnamento con queste parole: “Siate voi dunque perfetti, come è perfetto il Padre vostro celeste”. Là. Detto fatto. Perfetti, non sufficienti. Non buoni osservanti, ma “perfetti”, che significa esattamente: “siate completi”, cioè puntate ad Read more…